amareilmare

image

C’era stato un temporale, e un forte vento di maestrale aveva disperso sul patio le foglie gialle degli alberi, che si preparavano alla stagione invernale. Una, due, mille foglie che raccontavano di quel giorno di vento e di pioggia. Alcune galleggiavano inermi su una pozzanghera di acqua piovana, mista a terra rossa volata dai giardini che si erano dipinti dei colori di quella strana stagione: una volta regalava una bella giornata di sole, nostalgia dell’estate trascorsa, ma poi arrivava la pioggia e il vento per anticipare e ricordare che l’inverno era vicino. E intanto i pampini delle viti si dipingevano del rosso del vino che ormai fermentava nei tini, le arance si coloravano di verde e di giallo e la sera le lumache strisciavano lungo le stradine umide, tappezzate qua e là di muschio verde.

Il vialetto che attraversava il giardino era ornato da gelsomini bianchi che cadevano lenti a…

View original post 1.240 altre parole