Tornare ancora, e sempre. Perche’?

Se tutta la bellezza del mondo

sembra qui concentrata

e mi stringe forte il cuore

come se volesse tenermi lontana?

Se quell’entusiasmo bambino

che fino a ieri abitava

in un piccolo angolo in mezzo al petto,

ora sembra aver messo le ali

per volare lontano?
In lontananza, nuvole snelle

affusolate e vestite di bianco

viaggiano lente portandosi dietro

un bagaglio di pensieri indecifrabili.

Come quel vento riugghiusu

che accompagna col suo lamento

il delirio di un silenzio senza fine.