Tag

, , , ,

image

A ruota libera

Una cosa non mi va neanche un po’:

i discorsi possono andare

a ruota libera,

ma le auto a parola libera no!

Se potessero, il mondo sarebbe

meno brutto:

meno inquinamento, meno benzina

e soprattutto

tante  parole libere in giro ogni mattina.

Vito Consoli. Prima di tutto un amico: dei bambini, degli animali, delle piante, dei pesci che popolano il mare. Un amico mio, di mio marito e delle mie figlie.

Sotto a chi tocca

Sapete come si scrive una filastrocca?

Innanzitutto serve qualcosa da dire;

con la penna, però, non con la bocca.

Ma non basta; serve ritmo nel discorso:

una filastrocca va giù tutta in un sorso.

Può starci bene pure qualche rima.

Magari di un rigo con quello di prima.

Ecco, come si scrive una filastrocca.

Questa è la mia; ora sotto a chi tocca!

E siccome son curiosa,

colgo al volo l’occasione.

Vito e la zanzara

Vito al mare era andato.

Un bagnetto, una corsetta

e poi

a letto a riposare.

Chiuse gli occhi e restò fermo

aspettando che il suo torpore

presto sonno diventasse.

Ma qualcosa interruppe il suo riposo:

una piccola zanzara

volle fargli compagnia

a quell’ora un po’ tardina.

“Proprio no, cara zanzara!

Non mi devi molestare!

Vola fuori, scappa via!

non ti voglio far del male.”

La zanzara dispettosa

continuava a stuzzicarlo.

“Cosa pensa una zanzara

quando lesta si avvicina?

Se io penso come lei,

lotteremo ad armi pari!”

Rimase lì a meditare…

e sicuro la zanzara

scorse in lui un caro amico

e decise all’improvviso

di non dargli più fastidio.

Laureato in Scienze naturali, Vito Consoli svolge un lavoro importante e impegnativo alla Regione Lazio. Le sue più grandi passioni? Leggere e scrivere.